Home / Nutrizione / Allergie e Intolleranze alimentari

Allergie e Intolleranze alimentari

Allergie e Intolleranze alimentari

 

Allergia e intolleranza sono due termini che possono spesso creare confusione perché entrambi scatenano sintomi molto simili quali nausea, vomito, diarrea e mal di testa, tra gli altri. In ogni caso la maggior parte delle reazioni ai cibi non sono causate da intolleranze o allergie alimentari.

 

07_allergies-vs-food-intolerances_m

 

Il modo in cui i sintomi si manifestano sono abbastanza diversi:

Nel caso di allergie alimentari viene coinvolto il sistema immunitario: gli anticorpi si attivano e a loro volta attivano i mastociti che rilasciano una sostanza chiamata istamina (responsabile dei sintomi associati all’allergia). Se questi sintomi non vengono controllati per tempo, si rischia lo shock anafilattico o perfino la morte.

Nel caso di intolleranza alimentare non c’è attivazione delle cellule del sistema immunitario e la reazione può essere scatenata da uno dei seguenti fattori: alcuni componenti o additivi contenuti nei cibi agiscono direttamente sui mastociti, facendoli rilasciare istamina nel flusso sanguigno. I sintomi possono essere causati anche da sostanze (quali Tiamina, Serotonina e Dopamina) che si trovano nel cibo che mangiate.

Con l’applicazione del Regolamento UE n. 1169/2011 le etichette sugli alimenti hanno l’obbligo di fornire l’indicazione della presenza di potenziali allergeni e ingredienti da contaminazione incrociata. La lista di tali allergeni è contenuta nell’Annesso II della Regolamentazione.

Riportiamo come esempio questa etichetta di whey:

alergias_rotulo

 

È importante condurre studi clinici per determinare le allergie alimentari perché gli effetti collaterali possono essere molto più seri di quelli delle intolleranze alimentari. Esistono anche test per determinare le potenziali intolleranze, ma la loro efficacia è stata messa in discussione dai membri della comunità scientifica.

 

In ogni caso, soprattutto se non vi sentite bene dopo aver ingerito qualcosa – ricordate che, specie in caso di intolleranze, le reazioni non sono necessariamente immediate e non compaiono il giorno stesso – ma ci sono degli alimenti a cui potete fare attenzione in anticipo, dato che sono noti per la loro abituale correlazione con allergie e intolleranze.

 

 

Cibi che possono comunemente causare reazioni allergiche:

Uova, latte, noci, soia, pesce, pollo, banane, arachidi, spinaci, cacao, frutti di mare, vongole e uva.

Cibi che possono comunemente causare intolleranze alimentari:

Cioccolato, pomodori, pesce, rabarbaro, acetosella, merluzzo, noci, tonno, vino, coloranti alimentari (anice, eugenolo, mentolo e cinnamato).

 

 

 

 

Comments

Le informazioni contenute in questo articolo si riferiscono unicamente all'opinione dell'autore.

About Ana Sofia Guerra

Ana Sofia Guerra
Ana Guerra ha una laurea in Nutrizione, Ingegneria alimentare e Scienza della Nutrizione all'Istituto Superiore di Scienze Egas Moniz. Attualmente Ana lavora come nutrizionista clinica. Scrive anche per i giornali ed è consulente nutrizionale.

Check Also

LA SCIENZA DEL PRANZO CONFEZIONATO

Uno stile di vita sano dipende da molti fattori, come determinazione, motivazione, scelte, conoscenza, ma ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *